English Italiano


Progetti

El Hammangi

Tripoli Libia 2005/08

Con l’espulsione della collettività italiana nel 1970, il cimitero di El Hammangi a Tripoli (Libia) è stato abbandonato per più di 30 anni. Il progetto ha compreso interventi specificatamente tecnici e altri a carattere maggiormente artistico: le opere a verde con un sistema di irrigazione, gli impianti elettrici, la pulizia dei rivestimenti esterni in pietra, il livellamento ed il risanamento del terreno, la realizzazione delle strade di accesso e del parcheggio, la bonifica da ordigni bellici, nonché il restauro delle opere d’arte e la realizzazione di nuovi mosaici; esso ha previsto la riqualificazione di un’area molto vasta e di difficile manutenzione, in cui le tombe erano rimaste sparse e in condizioni di degrado dopo il rimpatrio di molte salme dopo l’espulsione. Le scelte progettuali, volte al recupero e la valorizzazione dei luoghi, pertanto, hanno ridimensionato e ricollocato l’area cimiteriale nella zona centrale dell’antico sacrario militare, accuratamente restaurato insieme alla cappella ecclesiastica e ai fabbricati di ingresso, nonché risistemato gli spazi esterni e costruito nuovi manufatti di ingresso al cimitero.